Four Seasons Hotel Milano. Sublime emozione

image_pdfimage_print

Four Seasons Hotel Milano l’unicità diventa segno distintivo nelle molteplici espressioni dell’arte  del vivere, un dialogo virtuoso e sottile all’insegna del comfort, dell’estetica e del sentimento.

di Antonella Iozzo

Four-Seasons-Hotel-Milano-Executive-SuiteMilano – Four Seasons Hotel Milano, pensare chic essere exclusive essence. La classe è una dote innata, un lifestyle declinata in armonia, buon gusto e valore della bellezza oltre il tempo, of course Four Seasons Hotel Milano. Lusso discreto e affettivo, simbolo di tradizione e icona di riferimento che si racconta tra suggestioni sensoriali e accenti di estrema raffinatezza.

Milano, il Quadrilatero della Moda come fondale, Via Gesù, come location d’eccezione per il Four Seasons Hotel Milano, storico hotel aperto nel 1993 e seconda proprietà del brand in Europa.

Fascino, ospitalità, eleganza nella pulizia delle linee che esalta lo splendore del luogo. Nitore formale capace di aprire le porte di un mondo fatto di cura per i dettagli, ricercatezza e savoir faire di altissimo livello.

Four Seasons Hotel Milano, l’unicità diventa segno distintivo nelle molteplici espressioni dell’arte del vivere, un dialogo virtuoso e sottile all’insegna del comfort, dell’estetica e del sentimento.

Al Four Seasons Hotel Milano la celebrazione della bellezza ha radici nella storia. Una visionnaire che risale al XV secolo. Un percorso a ritroso nel tempo che parte dal 1987 quando Four Seasons inizia la conversione di Palazzo d’Adda, edificio del XVIII secolo, in hotel. Durante i lavori emergono reperti archeologi che, a poco a poco, delineano un tesoro di immane valore, il chiostro completo risalente al XV secolo e facente parte del convento di Santa Maria del Gesù. Dopo sei anni di restauri, seguiti dall’architetto Carlo Meda, le nuove forme della preziosità culturale divengono italian style con l’aiuto dell’interior designer Pamela Babey, e gli antichi resti divengono partitura sonora abilmente orchestrata.

Four-Seasons-Hotel-Milano-arteFour Seasons Hotel Milano Visione sublime di un emozione
Visione sublime di un emozione che va vissuta prima di essere raccontata. Solo così, forme, texture, colori divengono massima espressione di intimità seduttiva e racconto sospeso tra passato e presente. Un sogno proteso nel futuro con la poesia della tradizione, sfiorata dall’innovazione.

Charme sensation che iniziano dalla Lobby. Lo spazio incontra l’arte attraverso i resti di affreschi del XV secolo, attualizzati da un design che regala l’effetto di un ambient soft ecco allora che attraversando l’atmosfera rarefatta del Lobby Bar “Il Foyer”, giungiamo nella Sala Camino, dove i disegni di Filippo Peroni, Direttore Scenico del Teatro alla Scala, nel XIX secolo, flirtano con linee sinuose, una danza creativa giocata con estrema inventiva e perizia tecnica. Gradazioni di arte nel meraviglioso riverbero di luci e specchi di Murano, un mix di preziosità e maestosità calibrata in maniera sobria con dettagli moderni tessuti Fortuny, si trasformano in una loquace alchimia di regale cordialità.

Ampie vetrate al centro dell’hotel, fanno entrare il moderno sulla storia e viceversa, il risultato è una magica visione sul colonnato, in granito, che circonda il cortile principale ed il verde del meraviglioso giardino all’italiana, cambia volto alle prospettive inscenando geometriche estensioni di desideri sul filo della memoria e della fantasia.

Ospitalità a cinque stelle che seduce con garbo. Sfumature di bon ton indossano il sorriso nei toni cipria e modellano il check-in una cadenza informale scaldata dalla professionalità e dal tatto del personale. Luminosa essenzialità in un armonioso contrappunto che culmina con l’arrivo in camera, raffinatezza sussurrata, comfort, profondità, identità Four Seasons.

Four Seasons Hotel Milano. È un incedere per grazia ed eleganza
Four-Seasons-Hotel-MilanoÈ un incedere per grazia ed eleganza che incontra il nostro mood e pulsa di sentimento. Semplicità carezzevole, arredi curati, tessuti preziosi e impalpabili scivolano al tatto come melodie chopiniane sulla pelle delle emozioni.

118 camere e suite distribuite intorno al cortile nei tre edifici che compongono la struttura e internamente collegati fra loro, sono sinfonie di arredi pregiati, arte e testimonianze storiche, in un continuum ricercato carico di allure. Ogni camera è inondata di luce che filtra dal cortile intorno o dalle vie della city. I volumi sono stati ripensati con il respiro di una funzionalità atta ad accogliere nel massimo confort. Stilemi d’epoca rivelano una nuova dimensione sfumata con una gamma cromatica che va dal verde, ocra e terracotta fino alla poesia dei toni naturali, per un’atmosfera calda e rilassante.

Marmo di Carrara per i bagni, bianco, nero o grigio le declinazioni per camere e suite che rendono il piacere di prendersi cura di sé, lirico accordo di sensualità e benessere. Note preziose che nascono da piccoli dettagli elargendo lo splendore del momento.

Quasi una quiete solenne, quasi un dolce naufragare nelle percezioni del luogo, quasi una renaissance couture per sette microcosmi di rara bellezza sono le sette Cloister Suites che si affacciano direttamente sul corridoio con vetrata che circonda il chiostro.

Ognuna sviluppata su tre livelli, lascia senza respiro per l’affascinante allure d’epoca che emanano. Rimanendo fedele all’intento di preservare la bellezza antica si è mantenuto il layout secolare sviluppando ogni suite su tre livelli. Lo spazio, fluisce in una sequenza geometrica ammorbidita da soffitti a volta e da un connubio armonioso di decor e tessuti, dettagli e richiami artistici.

Ricordi di città. Se il borderline tra emozione e sentimento si sviluppa sul filo dell’architettura. Il Four Season Hotel Milano ci conduce tra lo stile di abitazione tipica dell’Italia Settentrionale, la casa di ringhiera che contraddistingue un’intera ala dell’hotel. Intorno a balconi aperti che guardano su un atrio ricoperto da vetrate, suite come moderni appartamenti, contemporanei evoluzioni di lusso e design.

Camera da letto, living, terrazzo privato, esprimono suggestione decorativa e pulizia formale, che lasciano allo spirito della dimora il compito di veicolare bellezza e funzionalità, eleganza e originalità.

Ogni suite un’opera d’arte totale, un’icona tesa fra passato e presente, soffitti a volta o in legno, stralci di affreschi, mosaici e design percorrono i sentieri dello stile creando atmosfere di misurata eleganza. Senza uguali la Penthouse Suite che occupa l’intero quinto piano dell’ala casa di ringhiera, con vista panoramica sui tetti del Centro di Milano fino al Duomo.

Four-Seasons-Hotel-Milano-Giardino-interno-privatoFour Seasons Hotel Milano emotions timeless, a top-class destination
La tradizione nello spirito di oggi abbraccia il piacere del buon vivere anche a tavola con il Ristorante La Veranda che occupa un’ampia area del giardino d’inverno che si affaccia sul cortile.

Gusto che anima la sobrietà dell’ambiente. Luce sul bianco capace di evocare sensazioni di relax e gusto che richiamano i sapori della tradizione rivisitata con un tocco di innovazione dall’Executive Chef Vito Mollica e dal Restaurant Chef Marco Veneruso.

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei sapori semplici e fortemente legati alla cucina italiana, su tutto una solarità che irradia il culto dell’ospite, iniziando dal mattino con la colazione.

Delizie dolci e salate, frutta fresca e tentazioni preparate al momento e un servizio impareggiabile rende la colazione Four Seasons Hotel Milano, l’istante del risveglio dei sensi nel gesto cordiale e distinto del suo Direttore, sempre attento e vicino ai suoi ospiti.

Four Seasons Hotel Milano, fascino e seduzione che riscrivono ogni momento particolare in event over the top, dalle Cene al “Tavolo dello Chef, agli eventi di gala, una felice combinazione di dettagli a misura di ogni desiderio.

Impact fatale per la maestosa scala che avvolge in una teatralità danzante l’effetto ottico del movimento. Curve avvolgenti in fondo all’iride per una curva ellittica che riscrive le emozioni conducendoci al piano inferiore nell’area benessere del Four Seasons Hotel Milano.

Se l’architettura diventa testimonial del XV secolo, la Spa è la protagonista di un lusso sulla pelle che flette le più moderne interpretazioni del wellness.

Essenziale e minimale porta la firma dal designer e architetto Patricia Urquiola, è un sunto di materiali pregiati, di sofisticata essenza in un intreccio di relax e stile. È come se un soft touch scivolasse dalla materia, dalle forme e dai colori per adagiarsi sulle onde dell’infinito in noi, regalandoci la dimensione dell’abbandono sensoriale.

800 metri quadri su due livelli, il piano superiore ospita la Spa, un salone di bellezza e la piscina, mentre al piano inferiore sorge la palestra, affidata a Technogym.

La Spa si apre come un corollario tra zona relax, zona cabine trattamenti, una suite dedicata alle coppie ed una cabina VIP con wet area privata. Armonia, equilibrio, quiete musicale per un ritrovarsi nel corpo e nello spirito, in un’oasi di luxury essence, a misura d’uomo, nel cuore di Milano.
Four Seasons Hotel Milano emotions timeless, a top-class destination.

Four Seasons Hotel Milano
Via Gesù, 6/8 – 20121 Milano  Italy 
Tel +39 02 77088 Fax+39 02 7708 5000
http://www.fourseasons.com/it/milan/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (13/06/2016)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1