Café de la Paix, Paris. Feeling Gourmet, Fascino Storico

image_pdfimage_print

Al Café de la Paix ristorante dell’InterContinental Paris Le Grand su Place de l’Opéra, la bellezza del luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità gourmet trasformano l’istante in un ricordo raro e intenso. Sensazioni incomparabili nel cuore di Parigi.

di Antonella Iozzo

Paris – Café de la Paix, Paris. Feeling Gourmet sulla storia. Parigi, la città delle luci, cadenza la sua allure romantica con note preziose di fascino ed eleganza. C’è un posto in particolare, dove gli istanti divengono perle di un sogno dal sentimento reale, è il ristorante InterContinental Paris Le Grand, Café de la Paix. Luogo simbolo riconosciuto in tutto il mondo, all’angolo tra la Place de l’Opéra and Boulevard des Capucines.

La cultura, la storia, l’arte, sono lo sfondo di un dipinto che seduce con garbo e conquista con l’opulenza dei suoi arredi. Se il buon gusto è una dote innata, la naturale inclinazione del Café de la Paix, da sempre, è perseguire l’armonia di un piacere elegante e raffinato per regalare ai suoi ospiti momenti unici e indimenticabili. È l’arte del ricevere e della bellezza nelle sue varie forme che nel tempo hanno conquistato il cuore di scrittori, attori, star del cinema, politici.  Flaubert, Maupassant, Victor Hugo, Oscar Wilde, Caruso, personaggi che appartengono alla storia ed eventi che divengono storia come la sera del 18 giugno 1944, quando, nella Parigi appena liberata, Charles de Gaulle ha cenato al Café de la Paix.

Decor e charme in un abbraccio avvolgente ci conducono a passo felpato nel cuore delle emozioni. Affreschi dorati, lampade d’epoca, poltrone in velluto rosso, ogni cosa conduce a uno stile colto e ricercato ma allo stesso tempo intimo e confortevole.

Neoclassica armonia con splendori ai soffitti, colonne, e un servizio che sfuma ogni dettaglio in un sorriso preceduto da assoluta professionalità. L’ospite al Cafè de la Paix si sente coccolato, sospeso fra immaginazione e realtà, una dimensione che accarezza l’anima e disegna lo spazio intorno a noi.

Il menu firmato dallo Chef Laurent André è un sunto della cucina francese che si caratterizza per l’autenticità e la tracciabilità della materia prima, una simbiotica vena culinaria che titilla le papille gustative. L’occhio cede alla tentazione lobster e sceglie “Salade de homard européen”, un’insalata di aragosta francese che si presenta come una composizione danzante, le melodie dell’equilibrio e della leggerezza. Nuance dai colori vividi anticipa la freschezza degli ingredienti: la vivacità dei fagiolini, dello scalogno e del dragoncello, si accosta con savoir-faire alle mandorle croccanti e la dolcezza dei funghi è esaltata dalla salsa ai frutti di mare. Armonia e fulgido impatto visivo in un sol piatto.

Naturalmente non possiamo non saggiare il “Foie gras de canard confit Café de la Paix”, uno dei piatti signature del Cafè de la Paix, un voluttuoso Foie gras con salsa agrodolce di frutta, mele e uva, e il tipico pan brioche francese. Dolci contrasti in un feeling gustativo dal sapore intenso e allo stesso tempo delicato.

La cucina francese dello chef Laurent André ci regala un “Turbot label rouge en pavé cuit sur l’arête”, ovvero un rombo al forno, la cottura è perfetta, esaltato dal cavolo verde e dalla salsa Grenobloise e dalla sapidità delle vongole. Una combinazione di sapori classici e semplici capaci di rendere il gusto riflesso di una personalità gastronomica fatta d’inspirazione e passione, quella dello chef Laurent André.

Sapori e consistenza in primo piano con le “Saint-Jacques de Port en Bessin poêlées”, capesante arrosto deliziosamente morbide nel mordente del radicchio brasato alle arance, essenze acidule che svettano verso la cicoria cruda che si bilancia con la salsa di pollo con aceto Xérès lega gli elementi fra loro, per un piatto deciso e intenso che lascia parlare la materia prima.

Al Café de la Paix, esperienza gourmet scandita da un servizio attento e caloroso lungo tutta la degustazione. Celebrazione del piacere gastronomico che ci conduce sulle vette golose del Pastry Chef, Dominique Costa. Per iniziare una suadente “Opéra Café”, cioccolato e caffè in una suite che orchestra tutte le sfumature del caffè sullo sfondo avvolgente del cioccolato. Per continuare “Tarte Chocolat”, l’anticipazione gustativa e data dalla lucentezza saten della fine ganache che richiama a se tutti i sensi.

Intense vibrazioni animano il palato mentre l’iride scopre al primo taglio, l’empasse di cioccolato croccante e marshmallow. Sublime profondità che cadenza il gioco di consistenze e cremosità in un abbandono sensoriale, unico e magico. Nel calice i riflessi dorati di un eccellente Coteaux du Layon, Domaine FL, Les 4 Villages, 2010. Suadente evanescenza dall’aroma di arancia candita e frutta esotica. Morbidezza che scivola morbidamente al palato, una musicalità solare sostenuta da una buona acidità in un caldo accordo con la notte che si avvicina.

Al Café de la Paix  la bellezza del luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità gourmet trasformano l’istante in un ricordo raro e intenso. Sensazioni incomparabili nel cuore di Parigi.

InterContinental Paris Le Grand
2 Rue Scribe : Paris ,75009, France
Tel. +33-1-40073232
https://www.ihg.com/intercontinental/hotels/it/it/paris/parhb/hoteldetail

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (29/03/2017)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1