Ristorante Guelfi e Ghibellini, accordi di gusto

image_pdfimage_print

L’atmosfera al Ristorante Guelfi e Ghibellini è intimamente elegante, a misura di ogni desiderio. Tutto diviene riflesso sensoriale, abbandono,  godimento dei sensi. Sapori della Toscana che ispirano lo Chef Fabrizio Innocenti.
di Antonella Iozzo

 

Relais-Santa-Croce-Ristorante-guelfi-e-GhibelliniFirenze – Tocchi di creatività sullo stile tradizionale accendono l’atmosfera del ristorante Guelfi & Ghibellini del Relais Santa Croce di Firenze.Una residenza d’epoca che abbraccia l’arte culinaria dello Chef Fabrizio Innocenti. La cucina toscana è tradizione, storia e cultura dai sapori decisi quanto intensamente sospesi in una bucolica evasione o vocazione.
Le forme della semplicità ci vengono incontro nella prima portata “Pappa al pomodoro con cantuccio salato”. Un elogio di antica sapienza nella sofficità impalpabile di una nuvola in rosso. L’equilibrio fra pane e pomodoro trionfa, dolcezza e acidità si equivalgono e la croccantezza del cantuccio con olive e pinoli aromatizza ed esalta il gusto del pomodoro. Nuances di sapori antichi elaborate con maestria, il risultato è la bellezza di un intermezzo mediterraneo.

Il sorriso del sommelier Valerio Guerriero nell’accogliere l’ospite, è l’incipit alla convivialità, pronto a soddisfare ogni curiosità e ogni desiderio, si prodiga con competenza e simpatia. Un invito a rilassarsi per assaporare il gusto di una cucina curata dall’impronta toscana, magari con un Morellino di Scansano 2012, Poggio Salvi, propostoci proprio da Valerio Guerriero, facile beva, gradevole, rotondo.
Ristorante-Guelfi-e-ghibellini-sella-maialinoLeggerezza è il primo aggettivo che ci viene in mente saggiando il “Risotto ai carciofi mantecato al parmigiano con rigatino toscano”. La perfetta cottura del riso è il mordente alla delicatezza del carciofo, un dolce-amaro che coinvolge e richiama a sé il rigatino, croccante e speziato. Ogni sapore mantiene le sue caratteristiche rimanendo perfettamente riconoscibili.
L’atmosfera al Ristorante Guelfi e Ghibellini è intimamente elegante, a misura di ogni desiderio. La maestosità del Palazzo abbraccia il lirico accordo che nasce dalla corrispondenza fra le emozioni e le suggestioni, fra il piacere del palato e il gusto di vivere l’istante e improvvisamente tutto diviene poesia.

Tutto diviene riflesso sensoriale, abbandono, godimento dei sensi, che scopre succulente materie prime, come la “Sella di maialino in salsa al vin santo, spinaci, pinoli e cipolle caramellate”. Il maialino è letteralmente sedotto dalla salsa al vin santo, le sue tenere fibre sono irrorate dalla loquacità intensa della salsa,  un vortice che ricade nella dolcezza delle cipolle per poi rinascere vitalità croccante nella verdura. Il Chianti Classico è d’obbligo, e Il Grigio 2010 Riserva dell’azienda Agricola San Felice, è un rosso intenso, fruttato, un velluto che scivola la sua struttura lasciando un retrogusto persistente grazie alla morbidezza dei tannini.
Fierezza e armonia, nobilita e carattere, evidente già dall’etichetta che riporta il ritratto de Il Grigio, condottiero rinascimentale, dipinto dal Tiziano.

Ristorante-Guelfi-e-ghibellini-dessertÈ un viaggio dentro il sapore più pieno che naturalmente richiede una giusta contemplazione, una pausa nella freschezza ristoratrice di un Groppino al Limone con qualche aggiunta di verve al lime.
Mosaico di emozioni e sensazioni che culminano nel “Semifreddo ai cantucci, gelato al vin santo e salsa agli agrumi”. Accordi toscani perfettamente equilibrati con i diversi contrasti che esaltano la cremosità del semifreddo, il tonico lirismo del gelato, e la fragranza di un bacio all’arancia sul finale che seduce insieme al Vin Santo del Chianti Classico Antinori, 2008. Riflessi dorati per una sopita melodia che si lascia assaporare, i suoi aromi ben marcati di frutta secca e legno.
I sapori della Toscana ispirano lo Chef Fabrizio Innocenti, che ne flette l’essenza in una creatività misurata e pacata, rivestita di leggerezza.
A lume di candela il gusto si rivela, i desideri si avverano, naturalmente,  tra l’atmosfera del Ristorante Guelfi e Ghibellini.

 

Relais Santa Croce
Via Ghibellina 87- 50122 Firenze Italia
tel. +39 055 2342230 fax +39 055 2341195
http://www.baglionihotels.com/it/category/firenze-e-toscana/relais-santa-croce/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (01/12/2014)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1