Da Vittorio. Piaceri Relais, Arte Gourmand

image_pdfimage_print

Dimora Relais & Chateaux. Evasione, emozioni, confort, esperienze sontuosamente e morbidamente adagiate sull’Arte del vivere. È un affresco contemporaneo, una favola che esprime la cura e l’attenzione per ogni più piccolo dettaglio, che incornicia la qualità, che ridefinisce i canoni dell’ospitalità.
di Antonella Iozzo

DaVittorio-hall-byluongoBrusaporto (BG) -L’essenza di una storia dal sapore unico e autentico: Da Vittorio. Tradizione, passione, eleganza nell’accordo perfetto di Vittorio Cerea e la moglie Bruna che nel 1966 aprono il loro ristorante nel centro di Bergamo. È una storia destinata ad entrare negli annali dell’alta gastronomia, è una realtà che rilascia un’isolita esperienza culinaria a base di pesce, allora ancora una sorta d’innovation taste che Vittorio Cerea ha saputo modulare e rendere Arte. Una luminosità che subito irradia la sua eccellenza portando a Bergamo una selezionata clientela amante della buona cucina celebrata nel 1970 dalla prima stella Michelin. Il Ristorante Da Vittorio continua a rimanere sul podio con la seconda stella Michelin nel 1996, un crescendo che abita i sogni e da forma ai desideri DaVittorio-Parcocon l’iscrizione ai “Relais Gourmand”, nel 2000, e il trasferimento nella prestigiosa villa con camere, avvolta nel verde della Cantalupa, a Brusaporto, che ha determinato l’ingresso nei circuiti Relais & Chateaux e Les Grandes Tables du Monde.
È un affresco contemporaneo, una favola che esprime la cura e l’attenzione per ogni più piccolo dettaglio, che incornicia la qualità, che ridefinisce i canoni dell’ospitalità. Un prestigio che inevitabilmente non può che condurre nel 2010 alla terza stella Michelin.
Da Vittorio. Dietro il nome, l’origine
DaVittorio-PiscinaDa Vittorio. Dietro il nome, l’origine, l’essenza, il fondatore, papà Vittorio, colui che ha saputo guardare lontano puntano sull’eccellenza, sempre e comunque, sulla passione incondizionata, sulla semplicità dei gesti, sul rigore professionale, sul senso della famiglia. Oggi, infatti, sono i 5 figli insieme a mamma Bruna a continuare a relegare sogni, a deliziare i palati più esigenti, a percorrere le curve di una tradizione che s’integra con la modernità in un accordo di stile e competenze. Perfetta sinergia di talenti che sviluppano una mirabile partitura sinfonica: Enrico e Roberto chef, Francesco ristorazione esterna, pubbliche relazioni e direttore del personale, Rossella responsabile ospitalità nel Ristorante e nella Dimora, Barbara direttore di Cavour 1880, caffè pasticceria di Bergamo Alta.
Da Vittorio, Relais & Chateaux, una dimora di rara bellezza, a pochi minuti da Bergamo. Oasi di quiete e relax nell’incanto del verde circostante, morbide colline disegnate da vigneti della Famiglia Cerea, taglio bordelese per sorsi di raffinata e fluida poesia. Dieci ettari di natura che disegnano le forme del benessere, il risveglio dei sensi. E’ un percorso che deborda il piacere, immergendoci nel dolce naufragare della mente, tra un campo da tennis e due laghetti naturali, quasi impressioni rapite alle ninfee di Monet.
Evasione, emozioni, confort
DaVittorio-CameraDimora Relais & Chateaux con solo dieci camere. Evasione, emozioni, confort, esperienze sontuosamente e morbidamente adagiate sull’Arte del vivere. Esperienze e sensazioni si alternano, si stratificano, si affiancano già all’arrivo. Alla reception Francesco, con una nota di raffinata eleganza accompagnata da professionalità e discrezione, mette subito gli ospiti a proprio agio accompagnandoli in camera. Impossibile rimanere indifferenti davanti al dispiegarsi di un arredo ricco, romantico, classico, senza tempo, curato con meticolosa cura da Rossella Cerea. Preziosi tessuti, cromie oro che ricadono sui toni caldi dell’arredo, qualità venata di romanticismo che mantiene intatta la coerenza stilistica e risponde in modo adeguato alle più moderne esigenze di confort. Le ampie finestre, sul parco circostante, donano una luminosità radiosa che riflette la raffinata disposizione dello spazio. Il calore del parquet, la nota preziosa del tappeto, i tavolini rotondi ai lati del letto dalla testata imbottita, sono le nuances romantiche che DaVittorio-camera-byluongoaccendono l’atmosfera, profondamente accogliente, intima, musicale. Accordi che pulsano di magia con la classe del Metodo Classico Ferrari Maximum Brut, accompagnato da deliziosi tramezzini come suite di benvenuto, in camera, quasi a cesellare la voluttuosa frutta fresca che imperava nell’angolo.
Riflessi charme, naturalmente, anche per la stanza da bagno, entrarci è come varcare la soglia del benessere. È il regno del rilassamento totale, fonte di rigenerazione fisica e spirituale, grazie ai toni scuri, al design prospettico, alla vasca da bagno, incastonata in una spazialità carica di fascino con candele e giusta luminosità scenica, alla doccia , dalla parte opposta, che diventa, invece, una quinta scenografica, e poi coccole firmate Hermes per momenti beauty indimenticabili.
Al risveglio il paradiso ci attende nella sala, al primo piano con veduta sul vigneto, è l’arte della colazione, ricca, variegata, ricercata, semplicemente un’ode alla vastità creativa degli Chef Cerea.
Una primavera di sapori dolci e salati che melodiosamente ci trasportano nelle voci della natura, nel vibrante fresco dei succhi, nella cremosità delle composte, nell’aristocratica armonia degli infusi e dei caffè d’autore. E ancora la pasticceria, vero delirio dei sensi che scopre gli accostamenti più golosi e originali, la semplicità e la genuinità della materia prima, il tutto accompagnato da un eccellente servizio. La giornata non poteva avere inizio migliore.
Sapienza ed esperienza s’intrecciano
DaVittorio-particolare-byluongoTalento, tradizione ed eccellenza enogastronomica, perché ogni giorno Da Vittorio è un giorno da ricordare. I desideri del palato, qui, divengono sogni nel gesto creativo dei Chef Enrico e Roberto Cerea. Sapienza ed esperienza s’intrecciano all’estro per un’espressività culinaria che mantiene le proprie radici e amplifica le proprie prospettive ma sempre con un occhio attentissimo alla materia prima. Dalle carni ai pesci, dalla selvaggina ai frutti di mare, dai tartufi e funghi alle verdure, ogni ingrediente è interpretato con originalità e semplicità, per un magico momento gustativo che svela la sua essenza.
Trame musicali che si svelano a poco a poco mostrando le varie declinazioni come la pasticceria, vera passione di Enrico Cerea. Dolci accostamenti, sensuali elaborazioni, stupefacenti nuove creazioni. Ogni dessert è curato da precisione fiamminga, quasi un’opera d’arte che entra in dialogo con tutti i sensi in una lineare sintesi di tradizione e sperimentazione.
La passione sembra essere la quintessenza dei fratelli Cerea, sempre più impegnati a trasmettere l’anima della buona cucina attraverso la “Scuola di Cucina Da Vittorio”, cuore e tecnica, impegno e dedizione che veicolano la professionalità. Punti cardini che caratterizzano i corsi base e di approfondimento, le escursioni sui mercati e sui luoghi di produzione, le degustazioni, il tutto coordinato dai fratelli Cerea e dai cognati Paolo Rota e Simone Finazzi.
Riflessi di dedizione che irrompono armoniosamente dalla cantina. Un vero e proprio scrigno che custodisce preziosi nettari nazionali e internazionali come c’illustra durante la visita Fabrizio Sartorato, sommelier del Ristorante. La cantina è il suo regno, un mondo che continuamente pulsa di amore e DaVittorio-Cantinaquiete musicale, la stessa che Fabrizio cerca in ogni bottiglia. Dalle bollicine Franciacorta al Trento DOC Ferrari, dai bianchi altoatesini a quelli friulani, dai rossi toscani ai piemontesi passando per classici veneti. Una cantina dove il tempo e il silenzio sono complici di una soave, musicalità in bottiglia che risuona di altissima qualità e dello stile Cerea con il “Rosso Faber”, Cabernet Sauvignon e Merlot, coltivati nel vigneto che circonda il Relais. Taglio bordolese impregnato di memoria e di vissuto, di sentimento verso il lavoro e di rispetto verso la propria terra, che le moderne tecniche ci restituiscono carico del suo carattere.
Cerea, la gastronomia raffinata nata con lo stile della tradizione in un crescendo qualitativo senza eguali on the international stage . I fratelli Cerea, infatti, sono richiestissimi in tutto il mondo per la loro particolare e straordinaria abilità di preparare dal vivo eventi clou che firmano il successo.
Da la Cantalupa, la struttura specializzata per banchetti ed eventi sia privati che aziendali, a fianco del Ristorante, con grande patio a bordo piscina, alle location più prestigiose del globo. Events end star with Cerea style.

DaVittorio
Ristorante Dimora Cantalupa
Via Cantalupa, 17, 24060 Brusaporto – Bergamo
Tel.035 681024
http://www.davittorio.com/it/

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (29/07/2014)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1