Restaurant Waldhuus Davos. I sapori della tradizione

image_pdfimage_print

Restaurant Waldhuus, Arabella Hotel Davos. Completamente immersi nella suggestione del luogo iniziamo un viaggio dei sensi offerto dai piaceri della tavola. Esperienza strettamente legata al territorio
di Antonella Iozzo

Waldhuus-RestaurantDavos (CH) – Restaurant Waldhuus, Arabella Hotel Davos, nuove sensazioni esaltano il palato con sorprese della tradizione in perfetto equilibrio con il gusto contemporaneo. Una sinfonia ricca e vivace naturalmente seduttiva, decisamente carica di memoria.

Un ambiente informale che ci rimanda all’ambiente alpino. L’eleganza e una linea che deborda il carattere tradizionale e scivola in piccoli tocchi di charme. Il legno è un continuum con la sfera emozionale e crea un gioco di contrasti materici che scivolano in una trama musicale dettata da spazi aperti e affacciati sul paesaggio circostante.

Completamente immersi nella suggestione del luogo iniziamo un viaggio dei sensi offerto dai piaceri della tavola. Esperienza strettamente legata al territorio “Delicate ox muzzle from Davos marinated with mountain herb-shallot vinaigrette and baby pickles”, ne esprime il concept. Un delicato piatto dove il muso del bue marinato è un sunto di maestria tradizionale e dove le erbe di montagna e lo scalogno regalano un accordo perfetto di sapidità e acidità.

Prodotti regionali leggermente rivisitati per impressioni sensoriali che conquistano e invitano a nuovi assaggi ecco allora che le “Three Grison specialties prepared in Waldhuus style
Capuns, Maluns and Pizzokel”, celebrano la memoria e la sapienza contadina.  Sapori dei Grigioni come archivio di una storia antica fatta di sapori, letta in stile contemporaneo, stile Waldhuus.
Waldhuus-Restaurant-capunsUna sequenza geometrica compone la presentazione: petit dishes disposti come un quadro di Mondrian su fondo nero, vellutata di mele e dal lato opposto pomodori confit, in mezzo i Maluns, patate grattuggiate arrostite nel burro con farina, squisite e golose insieme. Arabesque con Pizzokel gnocchetti di patate molto rustici con verdure fresche che esaltano l’aromaticità.

Intermezzo Grigione che si conclude con i “Capuns” più che un piatto, una filosofia. Involtini di bietole, farina e uova cui vengono, generalmente, aggiunti pezzetti di affettato tagliato a dadini. Poesia di un tempo che la fantasia e la voglia di scoprire le antiche tradizioni porta a nuove interpretazioni, tutte da scoprire.

La cena si trasforma in un’escursione nel cuore gastronomico dei Grigioni. Sapori autentici, decisi e delicati. Il carattere locale è la quintessenza del Restaurant Waldhuus che propone una panoramica carica di cultura del cibo e identità. La semplicità rustica del “Sliced veal Zürich style with colorful summer vegetables and Roesti” è un sunto di passato e presente che omaggia i prodotti del posto e la sua storia, la stagionalità e il senso della tradizione.

Buon cibo che rivela il buon sapore di una volta. Feeling cultuale e multisensoriale che sfiora le corde del piacere e ci conduce al dessert. “Garnished chocolate mousse with vanilla sauce “ e “Coppa Arabella”. Mousse al cioccolato con crema alla vaniglia per intense vibrazioni che non conoscono epoche e un grande classico, gelato di vaniglia con lamponi caldi, morbido abbraccio tra le vette del piacere.

Arabella Hotel Waldhuus
Mattastrasse 58- 7270 Davos Platz / Switzerland
Tel. +41 81 417 93 33
www.waldhuusdavos.ch

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (27/07/2016)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1