Taste Nature. L’anima gourmet dello chef Falser nel battito della natura

image_pdfimage_print

Taste Nature, Forest Edition by Hotel Engel, una sognate evocazione gourmet che ci sospinge nelle palpebre della natura, una curva emozionale che l’onestà intellettiva e la profondità umana dello chef Theodor Falser scansiona in attimi di gusto e bellezza nel valore dell’immenso.

di Antonella Iozzo

Nova Levante (BZ) – Taste Nature, Forest Edition. Il battito della natura tra ispirazione e creatività. A Nova Levante in Val d’Ega le Dolomiti rivelano l’essenza del loro fascino, al primo impatto è la vista ad essere estasiata poi, tutto il nostro essere percepisce la tensione del sublime, quel senso di quiete musicale e meraviglia che infonde serenità ed energia. Livelli emozionali multipli che esplorano le meraviglie del paesaggio circostante da fondale scenografico perfetto a lirica espressione gourmet in un ovazione di sapori e profumi che cambiano le prospettive del gusto e ridefiniscono i canoni della gastronomica. Un nuovo concept, un mondo unico, diverso, Ristorante Gourmet Johannesstube chef Theodor Falser, una stella Michelin, all’Hotel Engel di Nova Levante. Uno chef dal background internazionale con un cuore vocato al rispetto per la natura, una mente in linea con le dinamiche del territorio, un’anima musicale capace di percepire il suono dell’armonia e riconoscerne le note estranee.

Una vision gourmet autentica capace di dispiegare la poesia del cibo partendo da quel fremito primordiale di bellezza eterna che congiunge cielo e terra, potenza sconfinata che ci regala i suoi frutti saperli cogliere, lavorarli, interpretarli nel massimo rispetto è come far degustare ai propri ospiti il sentimento della natura nella sua infinita entità.

La natura è il tema portante della Forest Edition, la semplicità, lo spazio di un idea che invita a reiterare l’esperienza gourmet sentendo la leggerezza rivoluzionaria di un avanguardia artistica –culinaria che fa vivere l’immenso nel piatto.

Nessun artificio, nessuna strategia avveniristica solo l’integrità di un pensiero in sinergia con la natura, una consapevolezza profonda stratificata in senso dell’origine, identità, rispetto per ciò che siamo e da dove veniamo, valori che lo chef Falser, incredibilmente, porta in cucina, quintessenza di un credo che trasforma la forza della natura nella joie de vie del gusto multisensoriale.

Radici, erbe aromatiche, essenze, in un tripudio di profumi e fragranze che esultano in un ode di talento e virtù. Solo ingredienti del territorio, solo produzioni locali, solo ciò che madre natura offre e che l’uomo cura e preserva. Ecco allora che i contadini, i Masi, divengono protagonisti assoluti per la cucina dello chef Falser, e custodi di quel fulgido attimo vitale trasformato in assoluto gourmet.
A più di mille metri nel verde rigoglioso della Val d’Ega, circondato dai boschi, il luogo dove ispirazione, natura e passione s’intrecciano divenendo player di uno stile di vita che segue piuttosto che inseguire il ritmo del tempo, è il Maso Eisath dove il giovanissimo contadino Michael, 21anni appena, c’introduce nella bellezza bucolica del suo orto. Nasce da qui una cucina – benessere, consapevole e vocata, in sintonia con una cucina consapevole.

La passione e la professionalità di Michael sono sorprendenti, il suo entusiasmo ci trasporta in un agricoltura sostenibile che si basa sulla Permacultura, pratiche atte a progettare ambienti simili agli ecosistemi naturali. Etica e responsabilità sono i punti cardini che Michel ha sviluppato in sistemi produttivi agricoli ricreando quell’equilibrio perfetto tra uomo e natura capace di dar vita a più di 170 specie di verdure ed erbette. È straordinario, conoscere varietà poco note e dalle particolare proprietà organolettiche come il Pepe d’acqua, l’Erba ostrica o il Carciofo di montagna. Passeggiare fra le erbe e inoltrarsi nel bosco per giungere alla produzione di grano, sempre con metodi tradizionali, manuali, è come rimanere sospesi nelle anse del tempo e rinascere nel respiro della natura. Un respiro dal quale lo chef Falser estrae l’energia vitale per piccole perle di Taste Nature.

Una favola gourmet nella magia del bosco
Con lo chef Falser lo spazio fra ragione e intuizione, estro e tecnica si apre come una tabula rasa e il pensiero si fa gusto. Sì, perché è una cucina, la sua, dove la creatività è al servizio della razionalità, dove la mente sviluppa prospettive insolite e inaspettate, dove interagire con la stagionalità conduce verso le vette dell’originalità pura, e mai scontata. Ed esiste solo un luogo, oltre alla Johannesstube, dove vivere tutte le sfumature di una tale esperienza: il bosco, nasce Taste Nature, Forest Edition.

Un concept che rientra perfettamente nello spirito dell’Hotel Engel: autenticità e nuovi orizzonti, esperienze gourmet esclusive ed inedite, calda convivialità. Il comfort, poi, il relax che si assapora alla Spa, l’attenzione per i dettagli e un servizio professionale rendono la realtà un sogno adagiato nella fascinazione delle Dolomiti.

Destination over the top per esclusivo appuntamento annuale che apre le danze della stagione estiva. La prima edizione di Taste Nature è stata l’ouverture di un viaggio gastronomico teso nature lifestyle, evocazione fiabesca, sentimento gourmet nelle linearità di un concept che avvicina l’uomo al suo essere pulsazione natura.

A 1600 metri una favola gourmet si anima, il bosco improvvisamente diventa paesaggio incantato con tante piccole lampade lungo i pini che come fiammelle errante disegnano il perimetro di una visione tesa fra sogno e realtà.

Sullo sfondo lo Schiller e il Catenaccio, maestosi e suggestivi, sembrano custodire l’afflato della meraviglia, celebrato con garbo dal riverbero sonoro della natura circostante e dal cinguettio degli uccelli.

L’ordine sparso dei tavoli orchestra la spazialità in una sequenza armonica di pieni e vuoti che ne ridefinisce l’armonia. Mise in place estremante elegante con tovaglie bianche e dettagli curatissimi dai materiali tutti naturali: muschio, ramoscelli, erba incorniciano il menu, come il centro tavola, una poesia infinita che svetta verso i colori del cielo.

Exclusive life in attimi estratti dal tempo e lasciati sospesi nella lucidità creativa dello chef Falser. Protagonista insieme al suo team di un menu creato interamente nel bosco, quindi, senza energia elettrica, solo con la potenza del fuoco e con gli ingredienti del territorio.

L’atmosfera è ovattata, una natura charme che suggella l’impressione fuggevole di un momento cristallizzato in gusto. Sapori che raccontano, consistenze che veicolano l’essenzialità del piatto, profumi che attivano il ricordo per percorsi istoriati che danzano nel ventre dell’anima.

I camerieri come folletti del bosco, soavi e lieti di coccolare i loro ospiti, gratificano la vista con un servizio impeccabile che sorride al cuore, intanto la fascinazione del fuoco richiama l’istinto e l’immaginifico riportandoci al valore e alla naturalità del cibo dagli arbori al presente.

Aperitivo natural chic camminando nel bosco, nel calice il Kalkspitz di Christoph Hoch, vino leggermente frizzante ottenuto con rifermentazione naturale in bottiglia, di Grüner, Veltliner, Riesling, e una piccola percentuale di altri vitigni, e finger food a passaggio come le patate arrostiste con salmerino.

Caldo pane nero e pane bianco da degustare con burro, formaggio fresco alla rapa rossa morbidissimo e cremoso o con l’olio di semi di zucca, un nettare nero e prezioso. Ne bastano poche gocce per percepire il gusto delicato e al contempo deciso che evolve la voce della natura. 

Exclusive life in attimi Taste Nature
Taste Nature culture che celebra il soffio vitale della materia prima rendendoci consapevoli del valore natura. Una riflessione che incontra le coordinate del gusto che apre il menu con “Poke Dolomites”, una suite orchestrata dall’acetosa, dal carciofo di montagna e dal cavolo rapa, in onore del salmerino la cui sapidità è magicamente bilanciata dalla triade green.  

 

Con il “Porro”, l’anticipazione gustativa è sublime, richiama a sé i sensi che ringraziamo. Pura felicità per il palato, la dolcezza del porro, la croccantezza della cipolla fritta, il caviale di salmerino e poi l’aromatica estremamente elegante, quasi sofisticata dell’olio di cumino che esalta e completa il piatto. Nel calice il Private Cuvée Andreas Huber, Pacher Hof, splendidamente sapido e minerale, inteso e complesso,

Il valore di ogni creazione è nei dettagli, ed è sorprendente se pensiamo che tutto nasce nella quiete del bosco, nessun aiuto dalla tecnologia, solo l’ingegno e la dedizione dello chef in perfetta sinergia con la natura.

Con il “Risotto” la cura del piatto si trasforma in eleganza ed equilibrio. Il plus è l’ortica, profumatissima, che flette l’essenza della semplicità ed esalta la consistenza della guancia di cervo al Lagrein, la pastinaca e la polvere di lampone essiccato completano il piatto.

 

Pensare in modo creativo, creare in modo razionale, una mission che ricompone l’appeal contemporaneo nella classicità evolutiva dello chef Falser che presenta un “Midollo”, gustoso, ricco e sopra le righe. Cottura alla brace che premia la presentazione dai richiami scenografici, morbida voluttà tra velo di cipolla e carciofo di montagna. Il Merlot Roberto Ferrari, morbido, rotondo, molto piacevole, armonico, si abbina molto bene.

E se ci troviamo en plein air l’effetto grigliata non può mancare e lo Chef Falser ci regala una Entrecôte dalla cottura perfetta.

La suggestione della fiamma si eleva come una danza conturbante, un’arabesque di tensione primordiale che scalda la convivialità e celebrano il buon cibo. Versione gourmet nature esaltata da radici e tuberi che ne amplificano la profondità, come il topinambur.

Ellissi di convivialità intorno al fuoco che lo Chef Falser accende con simpaticissimi e coinvolgenti marshmallow barbecue. L’atmosfera è gioiosa, serena, ideale per il dessert, tutta natura. “Patate dolci” flambé con grappa al riesling, asperula e sciroppo di pino mugo che dona una nota intensa e ben bilanciata che lega gli elementi rilasciando un’esplosione di sapori e semplicità.

Taste Nature, Forest Edition una sognate rievocazione gourmet che ci sospinge nelle palpebre della natura, ciò che si percepisce è un coinvolgimento empatico indescrivibile che si trasforma in riflessione ed ammirazione, una curva emozionale che l’onestà intellettiva e la profondità umana dello chef Theodor Falser scansiona in attimi di gusto e bellezza nel valore dell’immenso.

Hotel SPA & Gourmet Resort Engel
Famiglia Kohler
Via San Valentino 3 – 39056 Nova Levante (BZ )
Trentino Alto Adige – Italia
Tel. +39 0471 613131
http://www.hotel-engel.com/ 

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (28/06/209)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1