Yauatcha Houston authentic Chinese food and modern inspiration

image_pdfimage_print

Yauatcha Houston una Chinese dim sum teahouse, dove la cultura cinese, la cura per il dettaglio, la storia dei dim-sum incontra la pulsazione del contemporaneo. È tempo di nuove emozioni.

di Antonella Iozzo

Houston (TX) – Yauatcha Houston authentic Chinese mood per un‘esperienza multisensoriale che evoca antiche tradizioni nell’appeal del lifestyle contemporaneo.

Yauatcha fa parte del gruppo Hakkasan, che ha aperto la strada alla gastronomia cinese in tutto il mondo. Un percorso culinario irradiato dalle stelle Michelin come il ristorante a Soho, London aperto nel 2004.

È tempo di nuovi emozioni e nel 2017 Yauatcha apre la sua prima location negli Stati Uniti, a Houston, Texas. Una città dal fermento culinario evolutivo che accoglie e rilancia l’oriental surprise nell’effervescente vitalità di Uptown in The Galleria, at 5045 Westheimer.

Yauatcha Houston una Chinese dim sum teahouse, dove la cultura cinese, la cura per il dettaglio, la storia dei dim-sum incontra la pulsazione del contemporaneo. Estetica e cultura gastronomica ridefiniscono i canoni del convivio, dello sharing librandosi come nastri di luce nello spazio infinito di Yauatcha Houston.

Il design mantiene intatti i principi dell’essenzialità, della pulizia formale, del linearismo geometrico che crea l’armonia della visione per una degustazione capace di rilasciare tensioni emotive sul fil rouge del piacere culinario. L’ampiezza delle diverse sale è gestita da spazi che delimitano senza chiudere e dalla sequenze dai tavoli. Nel bianco imperante, che amplifica la luminosità, pareti in vetro e richiami in blu, in una fusion di elementi classici e moderni che mette in evidenza la cucina a vista, provvista da bancone per degustazioni face to face con gli chefs. C’è aria di festa e le vibrazioni giocate, sempre sul bianco, del bar accendono una sorta di allegrezza cosmica che richiama la loquacità di ottimi e originali drink nel fascino discreto della sintesi.

Atmosfere più soft e liriche nella seconda sala con pareti in mattone, bagliori soffusi che illumino come tanti piccole stelle il soffitto, comodi divanetti in pelle dipinti con delicati fiori di ciliegio avvolgono gli ospiti mentre un servizio molto attento e professionale ci aiuta nella scelta del menu, creato dall’Executive chef Ho Chee Boon. È un menu dove la cultura cinese dialoga con la cultura di Houston.

Tradizione, creatività, intuito e tecnica sono al servizio del gusto in un mix perfetto di dim-sum, piatti wok e celebrazione degli ingredienti locali. Ogni momento della giornata è ideale per scoprire al Yauatcha Houston la cultura cinese e riscoprire la tipicità del sapore locale in una nuova chiave di lettura quella dello chef Ho Chee Boon che incorpora spesso nei suoi piatti, per esempio, i frutti di mare del Golfo.

In sala il team del Yauatcha Houston si muove tra discrezione e cordialità, binomio veicolato da un sorriso che conquista subito l’ospite. È questione di garbata professionalità che punta dritto alle emozioni e non poteva essere altrimenti per un luogo che divulga la cultura cinese dei dim sum.

 

Dim sum in cinese, significa, infatti “tocca il cuore”. Le piccole porzioni erano create per toccare semplicemente il cuore senza saziare e venivano inizialmente apprezzate come piccola pausa conviviale. Nel corso del tempo, tuttavia, la cucina ha evoluto tale concept divenendo momento culinario vero e proprio nel piacere della condivisone. Il tempo si dilata, il gusto lo reinterpreta, Yauatcha Houston lo eleva a esperienza di tradizione evolutiva dall’effetto trend e glam.

Al Yauatcha Houston il dettaglio ci conduce all’essenza di un menu degustazione che si apre come un ventaglio di colori, fragranze e sapori da ascoltare con i sensi, senza fretta e con la gioia dell’anima. Autenticamente cinese con un modern touch che legge la memoria con rispetto e intelligenza. La danza inizia con i “Venison puff”, la classicità cambia rotta e la carne di cervo sostituisce il pesce per un gustoso assaggio di nuova espressività.

Trame morbide e croccanti nel mirabile “Crispy prawn cheung fun” un divertente mix che entusiasma il palato e prepara le papille gustative al dim sum. Variazioni che cesellano questa cultura in un iperbole di armonici contrasti che la qualità degli ingredienti rende perle di godimento estetico-culinario.

Dal raffinato incontro tra la voluttà dell’aragosta e la sapidità del caviale della “Lobster dumpling with tobiko caviar” al gusto pieno e insieme delicato della capasanta, “Scallop shui mai”. Dalla complessità della spugnola con il “Morel crystal dumpling” al trionfo del tartufo con l’” Edamame truffle dumpling”.

La conoscenza si fa saggia alchemia di idee nel palcoscenico del futuro. Ma è sempre la memoria ad evocare il tempo custode di tradizioni e di saperi che giungono a noi nelle nuove forme date dall’inventiva culinaria dello chef Ho Chee Boon.

Ecco allora che l’anitra pechinese “Peking duck”, presentato al tavolo, prima intera nella sua pelle laccata, poi mosaico di precisone tecnica e abilità creativa. Rettangoli di gusto intenso lasciano che sia la croccantezza della pelle ad entrare in scena per poi svelare, sotto un sottile strato di carne che si scioglie in bocca il mix di freschi ortaggi che rilanciano l’equilibrio.

I sapori di Houston e la tradizione cinese protagoniste con eleganza e raffinato richiamo al moderno esattamente come nel “Stir-fry pepper chilli seafood with asparagus”. Gamberi, capesante o più semplicemente seafood freschissimo e tenerissimo esaltati dalla croccantezza degli asparagi e dai peperoni leggermente piccanti. Un simposio di sapori che arrivano ad ondate invitando a nuovi assaggi, per un piacere che sembra non finire mai.

 

E quando la passione tocca le corde di un pasto fortemente evocativo ma reso velluto sonoro dal fascino soul, allora il carattere della cucina cinese offre ad ogni singola papilla gustativa l’armonia perfetta del “Truffle pork belly rib”, una succulenta Costata di pancetta di maiale al tartufo che si scioglie in bocca rilasciando una sinfonia di umori. Contorni classici con il “Stir-fry pak choi with garlic”, il cavolo cinese dalla naturale croccantezza aromatizzato con un tocco di aglio e “Egg and scallion fried rice” il riso fritto con uova e scalogno.

Yauatcha Houston da vivere nella sua effervescenza trend che seduce con dessert artigianali very glamour, very alternative con una Patisserie che propone dai raffinati macarons ai piccoli scrigni di gioia distillati come, il “Matcha St. Honoré – matcha diplomat, strawberry chantilly, matcha sable”.

Un diplomatico che risuona di elegia con la crema chantilly alla fragola in sintonia con la nota più decisa del matcha, e il “Berries and yuzu – berry mousse, yuzu crémeux, cassis gelée”. Puro splendore che avvolge come saten tra vibrazioni al yuzu e cremosità ai frutti di bosco.

Yauatcha Houston una location icona per i nostri desideri che immancabilmente divengono event sul palcoscenico dei nostri sogni accompagnati dai fantastici drink e cocktail, dagli Old Fashion alle nuove scoperte ed esplorazioni del sentiment cocktail come il Rye Blossom, una selezione di whisky bourbon Knob Creek Yauatcha Private Select Rye Barrel, sciroppo di ciliegia, menta, pompelmo rosa e cannella che ne esaltano la complessità.

Significativa anche la lista del tè con una selezione di 24 tè provenienti da tè biologici Five Mountains.

Chinese inspirations and lifestyle, Yauatcha Houston ama condividere con i propri ospiti la cultura cinese del cibo tra evocazione e modernità. Un reale fulgido orizzonte di gusto che rende l’istante prezioso sorriso del tempo trascorso nella piacevolezza della convivialità.

Yauatcha
The Galleria – 5045 Westheimer Road
Houston – TX 77056
Phone 713-357-7588
https://www.yauatcha.com/houston/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (16/12/2019)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1